Barboncino: devi sapere che…

Barboncino: devi sapere che…

Barboncino: cane snob a chi?

Nell’immaginario comune si associa il barboncino al concetto di cane altezzoso. Solo perché i suoi antenati hanno frequentato le corti francesi dal ‘600 in poi, non significa che lui lo sia. Anzi, il suo vero carattere ti sorprenderà.

Barboncino

Se non sei una persona attiva, lascia perdere il barboncino. È un cane che ha bisogno di qualcuno al suo fianco a cui piace stare all’aria aperta, giocare, che stimoli la sua intelligenza e non favorisca il poltrire sul cuscino o dentro la cuccia.

Caratteristiche principali

Taglia: può essere nano, toy o medio dove al garrese non supererà i 50cm.
Lunghezza pelo: riccio, fitto e corto.
Vita: fino a 20anni.
Carattere: empatico, frubo, socievole
Toelettatura: per via del suo pelo ricciolino spazzolarlo durante il periodo della muta potrebbe essere un po’ complicato. Se non ci sono controindicazioni da parte del veterinario, potresti fargli il bagno e spazzolarlo in quel momento.

Aiuterai i suoi peli e pelle morta a cadere prima, evitandogli dei pruriti inutili.
In caso non riuscissi a gestire il suo pelo, rivolgiti a un professionista della toelettatura del cane. Non ti preoccupare se quando lo andrai a prendere ti sembrerà cotonato o come se avesse fatto la permanente.

Pregi – Ecco perché scegliere un barboncino

Il barboncino è un cane empatico. Si immedesima nel carattere del suo padrone o con l’aria che si respira nel nucleo familiare in cui è inserito. Se sei un tipo allegro o ti sei svegliato con la luna storta, il barboncino lo sarà di rimando.

Non è un cane attaccabrighe con altri cani e in generale neanche con le persone. Anzi è una delle razze adatte a stare a contatto con i bambini e con gli anziani. Si sente responsabilizzato e farà tutto ciò che è nelle sue possibilità per farli stare al sicuro e a proprio agio.

Sa farsi rispettare ma senza essere sfrontato o aggressivo. Il barboncino adora l’acqua e nuotare. Quindi se stai pensando alle vacanze, punta su di una meta di mare o di lago. Se le vacanze saranno casalinghe una piccola piscina tutta per lui o un tappetino refrigerante l’aiuteranno a sentire meno il caldo e a divertirsi.

Il barboncino è facile da addestrare grazie alla sua intelligenza. Se il cane penserà che gli stai dando un comando che lo possa mettere in ridicolo o in pericolo non ti ascolterà e ti lascerà parlare. In caso di dubbi sul tuo metodo di addestramento, contatta un educatore cinofilo professionista.

In compenso, il barboncino, può imparare nuovi comandi in ogni fascia della sua età. È un valido aiuto per le persone che ad esempio hanno delle difficoltà nel raccogliere degli oggetti da terra, dalle dimensioni non pericolose per il barboncino.

Difetti – Devi sapere che il barboncino

Il barboncino è un cane socievole a cui piace uscire per sgranchirsi le zampe. Quindi se sai che resterai fuori casa per buona parte del giorno e con lui non ci sarà nessuno, questo non è un cane che fa per te, e non importa se avrà un immenso giardino dove correre. Lui o lei, vuole stare in tua compagnia non di quella di un prato.

È un cane che davanti a delle persone che non conosce si fa sentire con il suo abbaio. Tieni conto di questo dettaglio in fase di addestramento. Visto che è un cane molto ricettivo ai nuovi insegnamenti, gli puoi far capire come ci si comporta davanti alle altre persone senza essere pedanti.

La giusta alimentazione del barboncino

Il barboncino non ha particolari esigenze alimentari a meno che non sia intollerante o allergico a qualcosa, ma questo te lo saprà dire solo il veterinario.

Appurato ciò, puoi dargli da mangiare, 2 volte al giorno, del cibo umido, delle crocchette o del cibo fai da te. Sarà lui a farti capire quale gli piace di più. La ciotola di acqua fresca e pulita non deve mai mancare.

Se hai un barboncino, con cosa ti ha stupito in questi giorni? Ti do appuntamento alla prossima razza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *